Domenica, 21 Aprile 2024

libreria acquista online

Se potesse parlare

URBANISTICA. Un degrado al mese... Al primo posto l'ex ospedale.

silvia romano2

L’ultimo allarme sullo stato di abbandono dell’ex ospedale era stato lanciato nel 2018, segnalando il crollo di una parte del tetto prospiciente a Via santa Caterina. Ma già nel 2012 l’altrapagina aveva documentato lo stato comatoso del nosocomio con il direttore del mensile Enzo Rossi, con il consigliere regionale Oliviero Dottorini, il fotografo Enrico Milanesi, Roberto Colombo e Alvaro Tacchini, mostrando che, oltre a essere diventato un rudere, all'interno si potevano scorgere ancora documenti, cartelle cliniche, risultati diagnostici in bella vista e che nessuno si era preoccupato di archiviare. Quella devastazione diceva, più di ogni altra cosa, il disinteresse per quello che era stato l’ospedale dei castellani.

Ora l’allarme, sempre più pressante, è stato lanciato dalle colonne del Corriere dell’Umbria.

Dopo 23 anni dalla dismissione siamo a zero. Ricordiamo allora il calvario delle ipotesi di recupero abortite: trasferirci il Comune, anche la Pretura, poi la Guardia di Finanza, financo la caserma dei Carabinieri; poi, in versione ibrida, parte di uffici pubblici e altri privati, poi uffici pubblici, altri privati e abitazioni;  nel 2011 arrivò l’Università telematica (Cepu), infine la Casa della Salute col Lascito Mariani. Di tutte queste ipotesi nemmeno una ha avuto le gambe per camminare. Infine, la "Cittadella dei giovani" per completare il quadro, come se si trattasse di piazzare ognuno la propria bandierina.
se potesse parlare altrapagina mese febbraio 2023 2

Il recupero strutturale dell'ex ospedale non è una tessera a se stante, ma la pedina più importante per il recupero funzionale di un intero comparto urbano. Quindi tutte le idee vanno bene, ma devono passare al vaglio di un tavolo tecnico-politico-culturale capace di discutere, approfondire, proporre, altrimenti, la storia la si conosce già bene con la ex Fat: arriverà la soluzione minimale, ma che comunque risanerà una ferita insopportabile e che solo per questo metterà tutti a tacere. ◘

Redazione Altrapagina.it


Editoriale l'altrapagina Soc. Coop.
Sede Legale: Via della Costituzione 2
06012 Città di Castello (PG)
Responsabile: Antonio Guerrini
Info Privacy & Cookie Law (GDPR)

Seguici anche su:

Dati legali

P.IVA 01418010540
Numero REA: pg 138533
E-mail: segreteria@altrapagina.it
Pec: altrapagine@pec.it
ISSN 2784-9678

Redazione l'altrapagina

Telefono: +39 075 855.81.15
dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 12.00